DIRETTA Inter-Cagliari, Spalletti: "Basta analisi solo su ciò che fa comodo"

Barrow e Miranda in Atalanta Inter- Reuters

Resta invece ancora in dubbio Matias Vecino: anche ieri infatti, l'ex centrocampista della Fiorentina ha seguito un programma differenziato per il recupero dall'infiammazione alla zona pubica che lo costringe ad un lavoro limitato da diversi giorni.

Qualità del gruppo. "La qualità tecnica è una cosa, la qualità e basta è un'altra cosa".

Rafinha fuori per Eder perché? Il mondo è piano di meteore. Mancano solamente sei giornate al termine del campionato e non sono ammessi ulteriori passi falsi se non si vuole rinunciare al sogno di tornare a essere tra le 32 protagoniste della più importante manifestazione per club organizzata dalla UEFA.

Champions. "C'eravamo creati la possibilità di gestire qualcosa, ce la siamo giocata".

PROBLEMA GOL - "Rafinha non deve essere amareggiato di aver smagliato un gol, magari dovrà essere amareggiato del tiro che ha fatto". La squadra in generale, compreso lui, ha fatto delle prestazioni e ha creato delle opportunità. La preparazione per far gol questa squadra l'ha avuta. "Però non abbiamo vinto queste partite ed ora è un giocarsi in tutte le partite l'esito finale". Molto sicuro tra i pali e nelle uscite sia alte che basse come al 65′ quando intercetta il cross di Cancelo. Devo cercare di trovare qualcosa per fare bene, per aumentare il numero di occasioni da gol. Nel primo tempo abbiamo fatto bene, nel secondo siamo stati meno brillanti.

Spalletti a Bergamo si è inventato un modulo a specchio su quello di Gasperini che per mezz'ora gli ha restituito la peggior Inter della stagione. Solo Juve, Napoli e Lazio. La Lazio per fare tutti questi gol, quanto ne ha presi. Nella ripresa cala la sua spinta con la progressiva crescita di Cancelo che in qualche occasione gli bagna il naso, i cross si fanno più prevedibili e sballati. Se questi sono i numeri è perché abbiamo tirato fuori valori da altri numeri. "Lo sono in emtrambi i modi, devo soltanto aggiungere qualcosa per creare maggiormente in attacco, con più situazioni pericolose". - "Uno in cui sappiamo ciò che vogliamo e dove stiamo andando. Ma mi sono rivisto i precedenti dell'Inter su quel campo: non mi pare che le partite a Bergamo fossero andate tanto meglio.". Quindi si guarda tutto quello che ci sta attorno perché se non sei attento ti può arrivare la tramvata che diventa difficile da reggere. Bisogna aumentare tutti qualcosa e che "io", non inteso come me stesso ma i miei calciatori, possano dare e prendersi delle responsabilità. "Ho capito che le sta a cuore, è un bravo ragazzo". "Poi è chiaro che dobbiamo fare di più". "Mi aspetto passi avanti dal punto di vista caratteriale".

Correlati:

Commenti


Altre notizie