Modena, scritte razziste sui muri dell'abitazione dell'europarlamentare Kyenge

Modena, vandalismo sui muri di casa Kyenge

Intanto Kyenge, che ha rifiutato di commentare il gesto, ha sporto denuncia nella speranza che i responsabili dell'orribile vandalismo nella sua casa di Gaggio vengano identificati.

Sono già diversi gli attestati di stima per Kyenge.

Un episodio di odio ai danni dell'ex ministro ed europarlamentare del Pd, Cecile Kyenge: vandali si sono introdotti ieri nottenel suo giardino, e sono state imbrattate le pareti della sua abitazione a Modena.

"Vorrei esprimere la mia personale solidarietà alla collega europarlamentare Cecile Kyenge, la cui abitazione in Emilia è stata presa di mira da un vile attacco vandalico - dichiara in un nota l'europarlamentare di Forza Italia, Stefano Maullu -". Ne dà notizia, il Partito Democratico modenese il cui segretario provinciale, Davide Fava esprime "solidarietà" all'ex ministro dell'Integrazione così come l'ex segretario democratico e deputato, Piero Fassino e la capo delegazione dei parlamentari Pd a Bruxelles, Patrizia Toia.

Continua il segretario dem: "Il clima di odio sociale, prevalentemente alimentato sui social media, ora sta, purtroppo, tracimando anche nella realtà quotidiana, forse rafforzato dalla vittoria alle elezioni politiche di forze che, non di rado, hanno assunto posizioni dichiaratamente razziste e xenofobe". "Si tratta chiaramente di un gesto intimidatorio nei confronti del lavoro di Cècile e di disprezzo dei valori di integrazione e inclusione che continua a difendere". Piena solidarieta' e vicinanza per Ce'cile Kyenge vittima di atti vandalici per il suo impegno a favore della convivenza e della integrazione multiculturale'. Siamo vicini a lei e ai suoi familiari - conclude Fava - e condanniamo con fermezza questi gesti barbari e intimidatori. Certo che gli inquirenti possano fare presto luce su questa tremenda pagina di intolleranza e assicurare i colpevoli alla giustizia, mi sento di dire: "Cecile, tieni botta, siamo tutti con te".

Correlati:

Commenti


Altre notizie