Yulia Skripal sta bene: la figlia della spia russa lascia ospedale

Facebook  via Ap

Londra - Yulia Skripal, 33enne figlia dell'ex spia del Kgb Sergej Skripal, è stata dimessa ieri dall'ospedale dove il 4 marzo scorso è stata ricoverata insieme al padre dopo essere stati trovati incoscienti a Salisbury, avvelenati da gas nervino. Il Cremlino ha sempre smentito ogni coinvolgimento.

"Non posso dire - ha commentato Viktoria Skripal all'agenzia Interfax - se per loro la Russia sarà sicura o se sarà sicuro per loro star lì" in Gran Bretagna, "ma il posto meno sicuro per loro è l'America". Il Ministro degli Esteri britannico è stato artefice di una sonora gaffe quando senza alcuna prova ha scatenato una crisi diplomatica di alto livello, non solo accusando la Russia dell'avvelenamento degli Skripal, ma affermando che "analisi condotte al laboratorio di Scienza e Tecnologia Bellica di Porton Down da esperti di livello mondiale hanno appurato che si tratta dell'agente nervino militare Novichok prodotto in Russia". Secondo il giornale i servizi britannici avrebbero già parlato di questa possibilità con i colleghi della CIA. E intanto, secondo la Bbc, Yulia è stata trasferita in una località protetta. Abbiamo urgente necessità di prove che quello che le accade sia fatto per sua libera volontà.

Correlati:

Commenti


Altre notizie