HomePod economico, potrebbe arrivare entro il 2018

Trapelato un memo di Apple riguardante i leak su Apple

Oltre che per le sue limitazioni, il poco successo nel mercato di 'HomePod è dovuto al fatto che si tratta di un diffusore costoso (349 dollari).

Purtroppo è difficile avere un quadro chiaro sulla situazione visto che Apple non divulga chiaramente le vendite relative ad HomePod, che vengono invece classificate all'interno della categoria "Altri prodotti" che comprende, tra gli altri, anche quelle relative ad Apple Watch, perciò è necessario basarsi sulle stime degli analisti sperando che quantomeno si avvicinino ai numeri reali. Con la produzione di questo presunto modello economico molti utenti potrebbero pensare di provare anche il servizio e andare a creare l'accoppiata perfetta che Apple desidera introdurre in ogni casa.

Ma non è finita qui, perché a Cupertino hanno voluto essere ancora più chiari scrivendo nel memo che "queste persone non solo hanno perso il lavoro, ma affronteranno difficoltà estreme per trovare un altro lavoro altrove". Tanto per fare un esempio non esiste la possibilità di usarne due per un suono stereo. Ciò avrebbe convinto Apple a tagliare gli ordini dei componenti di HomePod da Inventec Corporation, ovvero il fornitore scelto per lo smart speaker. L'indiscrezione, non confermata, arriva dopo un'analisi di Bloomberg. Ma è indiscutibilmente Amazon che sta dominando grazie ai diversi Echo ed al loro 73% di market share. Secondo KGI, lo smart speaker con Siri integrato potrebbe non superare le 2 milioni e mezzo di unità vendute in tutto l'arco del 2018, un risultato a dir poco deludente per Apple. La società dovrebbe ripensare alla comunicazione riguardante il dispositivo, aggiungere più funzioni e probabilmente aprirsi a nuovi mercati nel mondo.

Correlati:

Commenti


Altre notizie