Facebook-Cambridge Analytica, Garanti Privacy Ue all'attacco 'Chiedere scusa non basta'

Da oggi saprai se Cambridge Analytica ha rubato i tuoi dati su Facebook

Nei giorni in cui la vicenda è esplosa, Facebook è crollato in borsa perdendo 80 miliardi di dollari.

Nelle ultime ore si discute sulla questione Facebook a pagamento.

A poco meno di un mese dallo scandalo di Cambridge Analytica, Mark Zuckerberg si trova a fare i conti davanti ai parlamentari del Congresso negli USA. Rispondendo a domande in audizione alla Camera Usa, Zuckerberg ha affermato che le notifiche sono partite lo scorso lunedì.

Una tecnologia a quanto pare davvero disruptive, che avrebbe cambiato il mercato e che in effetti, a quanto si legge nell'articolo firmato da Antony Savvas, è stata subito oggetto di forti interessi da parte di numerose aziende.

Facebook è un sintomo, non la causa dei nostri problemi. Per questo lo stesso logo di Facebook è blu.

Il blu, dato che dà senso di sicurezza e protezione, è anche il colore dell'Onu e della Nato.

È possibile ridurre, ma non eliminare, il tracciamento online di Facebook, Google e altre società utilizzando i blocchi degli annunci o il software anti-tracciamento, oltre a limitare la quantità di informazioni offerte volontariamente online su di se e sui membri della propria famiglia. Ci sono anche altri trucchi: l'utilizzo di diversi indirizzi e-mail per servizi diversi e persino diversi browser, può aiutare a migliorare la privacy, secondo gli esperti consultati da ConsumerReports. Coloro che hanno partecipato hanno inconsapevolmente condiviso le informazioni personali - inclusi i compleanni, le pagine a cui hanno messo "mi piace" e in alcuni casi persino i messaggi privati - a Cambridge Analytica. Inevitabilmente, si è finiti a parlare della normativa europea in materia: vero è che il GDPR è ancora considerato in maniera negativa da buona parte del mondo politico e imprenditoriale americano, che teme gli effetti di una eccessiva regulation sul business aziendale. E, dice Muller, se Lil-Kicks.com incorpora Pixel di Facebook, il gigante dei social media può aiutare la compagnia a pubblicare annunci altamente mirati. La sua risposta non ha lasciato spazio a dubbi: "Sì". Mi ha inviato lo screenshot che vedete qui sotto. Abbiamo bandito l'app "This Is Your Digital Life", utilizzata da uno dei tuoi amici su Facebook. Il fondatore e amministratore delegato di Facebook ha rivelato tra l'altro di essere tra gli 87 milioni di persone i cui dati sul social network sono stati impropriamente venduti Cambridge Analytica. Nella maggior parte dei casi, le informazioni erano limitate al profilo pubblico, ai Mi piace della pagina, al compleanno e alla città corrente. Per questo, il network si affiderà sempre di più "all'intelligenza artificiale" per frenare i messaggi che violano gli standard della community senza avere il bisogno di segnalazioni dagli iscritti. Kogan dunque minimizza, ma resta comunque l'amaro in bocca: samo tutti cavie da laboratorio, da utilizzare per esperimenti e studi sociali.

L'etichetta di normalità che si vuole apporre su certe pratiche è infatti il problema principale, al di là della loro reale efficacia.

Alla senatrice Maria Cantwell, Zuckerberg ha detto che fornirà i nomi di eventuali dipendenti di Facebook che abbiano collaborato con Cambridge Analytica per aiutare la campagna elettorale di Donald Trump durante le elezioni presidenziali del 2016.

Correlati:

Commenti


Altre notizie