Di Francesco verso il Derby: "Manolas e Florenzi in dubbio"

Di Francesco: “Il 3-4-2-1 è un valore aggiunto per questa Roma. Manolas e Florenzi in dubbio” (FOTO)

"La partita vale doppio, ha una storia a se, ma è anche fondamentale per il campionato". Un momento particolare per entrambe le squadre che, domani, si giocheranno una bella fetta di Europa con un faccia a faccia serratissimo.

Siccome vi piace parlare di numeri noi abbiamo fatto il 3-4-2-1 in questa partita o il 3-4-3, a seconda di come si sviluppa la palla, perché ribadisco per l'ennesima volta che il modulo è dinamico. "Della formazione non parlo assolutamente, Inzaghi non credo che lo dirà".

Qual è l'aspetto di Dzeko che la colpisce di più? . "Ha qualità impressionanti che non sfrutta appieno sempre: quella col Barcellona è stata la sua miglior partita stagione per applicazione e convinzione, lo deve fare sempre, con le grandi squadre e con quelle meno importanti e blasonate. Ma è un giocatore straordinario".

Di Carlo, Mediaset: crede che sia stata una grande partita o è la partita che può cambiare il corso della storia della Roma? "Ovviamente sì, ma lo vedremo più avanti". Questo ci farà diventare sempre più forti.

Al termine della sfida col Barcellona è andato subito negli spogliatoi: come mai? Voleva lasciare spazio ai giocatori? E' fondamentale. Anche la condizione fisica, che è in grande crescita.

Un aggiornamento sulle condizioni di Defrel e Perotti? .

Quindi Di Francesco annuncia due possibili assenze: "Manolas e Florenzi sono in dubbio per influenza".

D'Ubaldo, Corriere dello Sport: la fisicità è una delle principali qualità della Roma? Unici ballottaggi reali a centrocampo, tra Pellegrini e Strootman, e in attacco tra Under e Schick.

La fisicità è un fattore importante per questa squadra?

Chi arriva meglio al derby? "I vantaggi vengono tutti annullati, mi auguro di esserlo ma sono convinto che non sarà così". E' una partita da prendere con le molle, sono una squadra rabbiosa e dobbiamo aspettarci una squadra che vorrà fare la prestazione.

E' una grande gratificazione per la Roma poter rappresentare l'Italia in Europa.

La Lazio è una squadra di grande fisicità e ha davanti un giocatore bravissimo ad andare in profondità e dobbiamo stare attenti visto come giochiamo noi. In più hanno milinkovic e luis alberto che è fortissmo ad imbucare assist, ha una qualità negli ultimi 30 metri...

Roma pronta per reggere fino alla fine? "Del Liverpool non parlo, ci sono altre tre partite prima". I giocatori ci dovranno pensare dopo, io gli darò un occhio prima. La nostra gente aspettava da 34 anni questa gara, ben venga questo sorteggio. Hanno giocatori di gamba, non sarà facile, ma sono felice di potermela giocare. Il destino è questo, mi auguro che ci porti ancora più avanti.

Quanto ci ha lavorato sulla mentalità della squadra? Ho scelto una squadra con maggiore fisicità ed impatto e ho avvicinato i giocatori a Dzeko. E' stata una scelta ponderata che ha dato un valore aggiunto a questa squadra e mi ha fatto capire che si può giocare in questo modo anche in altri casi.

Correlati:

Commenti


Altre notizie