Bankitalia: lieve calo debito a febbraio

Bankitalia, debito pubblico a 2.286,5 miliardi. Nel 2017 è al 131,8% sul Pil

Lo scrive Bankitalia nel suo Bollettino Economico. Il valore del debito pubblico [VIDEO], espresso in euro, va a confrontarsi col Prodotto Interno Lordo, e proprio questo rapporto espresso in percentuale è significativo per una Nazione, in quanto esprime l'entità stessa del debito.

La Banca d'Italia ha reso noto il dato sul debito pubblico a febbraio. Nelle pubbliche amministrazioni, sempre secondo Bankitalia, è diminuito di 100 milioni, arrivando a 2286,5 miliardi di euro.

A febbraio le entrate tributarie sono aumentate di 1,5 miliardi rispetto allo stesso mese dello scorso anno, salendo a 29,4 miliardi di euro. In seguito a questa decisione il debito, come già comunicato da Istat, è stato corretto al 131,8% del Pil dal 131,5% precedentemente indicato. Palazzo Koch ha anche sottolineato che "la diminuzione delle disponibilità liquide del Tesoro (6,2 miliardi, a 48,3; erano 56,8 a fine febbraio 2017) ha sostanzialmente compensato il fabbisogno delle Amministrazioni pubbliche (5,7 miliardi) e l'effetto complessivo degli scarti e dei premi all'emissione e al rimborso, della rivalutazione dei titoli indicizzati all'inflazione e della variazione del cambio dell'euro (0,4 miliardi)".

Da puntualizzare che il fabbisogno delle amministrazioni pubbliche ha risentito degli aiuti dovuti ai paesi dell'Unione Europea in difficoltà, che ammontano per l'Italia a 51,3 miliardi, somma calcolata a partire dal 2010.

Correlati:

Commenti


Altre notizie