Accordo tra Poste e Banca Intesa

Attualità Regionale

L'accordo riguarda, appunto, la distribuzione di specifici prodotti e servizi dei due Gruppi e verrà messo in atto attraverso una serie di successivi accordi attuativi e non esclusivi, relativi ai prodotti e ai servizi oggetto di reciproca distribuzione, con l'obiettivo di ampliare l'offerta disponibile per i loro clienti.

L'accordo permette a Poste Italiane e a Intesa Sanpaolo di migliorare ulteriormente la propria offerta di prodotti e servizi alla clientela. I prodotti di wealth e asset management di Eurizon Capital SGR, sempre verso i clienti di Poste Italiane.

Le lezioni, tenute da personale di Poste Italiane con la collaborazione di docenti e dirigenti scolastici, hanno stimolato e sviluppato negli studenti quelle abilità trasversali come l'osservazione, la riflessione, l'ordine e la collaborazione che favoriscono i meccanismi di apprendimento e lo sviluppo dei processi logico-critici. Saranno incluse anche le ricariche Postepay. Lo annunciano i due gruppi in una nota congiunta. In linea con Deliver 2022, il piano strategico quinquennale di Poste Italiane, questo accordo amplia la gamma di prodotti che Poste Italiane offre attraverso la sua rete capillare per rispondere al meglio all'evoluzione dei bisogni dei suoi 34 milioni di clienti. E rientra pienamente nelle strategie di crescita delle due società.

Intesa Sanpaolo: fusione Banco di Napoli a novembre, è ufficiale.

Uno dei colossi italiani di un settore fino a qualche anno fa contrario all'espansione delle Poste in campo bancario sigla un accordo di alleanza proprio con la società postale.

Correlati:

Commenti


Altre notizie