Servizi online del Fisco a portata di SPID

Accesso diretto al Fisco online con la password unica Spid

Su questa innovazione ha puntato massicciamente il direttore dell'Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini, il quale ha affermato che anche grazie al supporto del partner Sogei, "l'accesso tramite le credenziali Spid si affianca alle attuali modalità di autenticazione previste per i 7,3 milioni utenti dei servizi telematici dell'Agenzia (di questi 6,7 milioni sono utenti Fisconline)".

Tutto il Fisco a portata di SPID: grazie al Sistema pubblico di identità digitale, dal 9 aprile 2018 è più semplice registrare un contratto di locazione, consultare i dati catastali, visualizzare la propria posizione nel cassetto fiscale.

A partire da oggi infatti, analogamente a quanto già realizzato per i servizi "Dichiarazione precompilata" e "Fatture e Corrispettivi", anche i servizi telematici Entratel, Fisconline e Sister, saranno accessibili dagli utenti persone fisiche tramite un'identità digitale Spid di livello 2.

Il Sistema pubblico di identità digitale (SPID) rappresenta il documento di identificazione online del cittadino: nato nel marzo 2016, è stato scelto già da 2,3 milioni di persone. "Un unico identificativo per iscrivere i figli a scuola; prenotare una visita in ospedale; richiedere il Bonus Mamma; registrare un contratto di locazione, presentare la dichiarazione precompilata". Inoltre la profilazione dei dati non è permessa, così da rendere ancora più sicuro l'intero sistema.

Tutti i cittadini italiani possono richiedere il loro SPID a patto di aver compiuto 18 anni di età.

Ovviamente felice l'Agenzia per l'Italia Digitale, che alla Presidenza del Consiglio sovraintende SPID con il Team Digitale di Diego Piacentini. Bisognerà semplicemente avere un documento di riconoscimento in corso di validità, nonché la tessera sanitaria con il codice fiscale. Tali gestori sono i seguenti: Aruba, Infocert, Intesa, Namirial, Register.it, Sielte, Poste, Tim. Una volta giunti su uno di questi siti si potrà procedere con la richiesta dell'identità digitale, seguendo le istruzioni che guideranno passo dopo passo al completamento della procedura.

Infine si specifica che il livello di sicurezza adottato (Spid Livello 2) corrisponde ad un'autenticazione tramite due fattori (password e "PIN dinamico", ossia che cambia sempre ad ogni accesso).

Antonio Samaritani, parlando con Repubblica ha sottolineato nuovamente l'importanza dello SPID, che viene definito "un passaggio importante perché si tratta di un servizio "universale" utilizzato da tutti i cittadini".

Correlati:

Commenti


Altre notizie