Irpef regionale: a pagare di più sono Lazio, Piemonte e Campania

Nel Lazio l'addizionale Irpef più alta d'Italia

Nel 2018 l'addizionale regionale, se le aliquote non saranno modificate, peserà sulle tasche di un residente laziale che dichiara 36 mila euro di reddito, 848,8 euro.

"TREVISO "Nel caso del Veneto è improprio parlare di 'Addizionale Irpef Regionale", perché quella che i veneti devono pagare è esclusivamente l'Addizionale Nazionale, il cui intero gettito va a Roma, imposta dai diversi Governi Nazionali di centrosinistra che si sono succeduti, e chiamata 'Regionale' senza che di 'Regionale' ci sia nulla."- Tiene a precisarlo il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, in relazione alla pubblicazione dell'analisi del Centro Studi del Consiglio Nazionale dei Commercialisti. Il primato della regione della Capitale persiste anche per coloro che guadagnano di più, ossia per i cittadini che dichiarano oltre 100mila euro di reddito l'anno.

Secondo lo studio dei commercialisti, le addizionali regionali e comunali pesano circa il 10% del prelievo complessivo sui redditi delle persone fisiche. Il Friuli Venezia Giulia è la regione con le addizionali Irpef più basse (363,30).

Ma le regole prevedono una "postilla" in ragione della quale chi dichiara fino a 35 mila euro paga comunque l'1,73%. Nel Lazio infatti l'addizionale media è paria a 5.100,22 euro, 4.975 in Piemonte, 4.164 in Molise, quindi 3.640 in Liguria, 3.577 in Emilia Romagna e 3.381 in Campania.

Il presidente del Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili, Massimo Miani, sottolinea che "è presto ancora per parlare di calcoli di convenienza fiscale nello scegliere tra stabilire la propria residenza personale in una regione piuttosto che in un'altra, ma è indubbio che, per chi dichiara redditi di una certa entità, la forbice è già oggi significativa tra, ad esempio, regioni come il Lazio ed il Veneto ed eventuali sue future dilatazioni future finirebbero per rendere questo fattore tutt'altro che trascurabile per una platea crescente di contribuenti".

Correlati:

Commenti


Altre notizie