Allarme a Genova per furgone con targa francese

Furgone sospetto in corso Europa intervengono artificieri e pompieri

Dalle prime risultanze è emerso che le taniche avrebbero contenuto acido cloridrico diluiti per la pulizia delle piscine, insomma il comune cloro.

I controlli hanno invece escluso la presenza di ordigni esplosivi e il furgone conteneva solo alcune taniche di gasolio e la merce rubata con il mezzo stesso, di proprietà di un artigiano che lavora Oltralpe. L'allarme è poi cessato nel primo pomeriggio.

A destare sospetto erano stati quattro telefoni cellulari che si vedevano da uno dei finestrini del furgone. I vigili urbani, arrivati sul posto, si sono poi accorti dei fusti e hanno chiesto l'intervento della polizia.

Il furgone è un veicolo commerciale con targa francese che risulta rubato diverse settimane fa: da circa quindici giorni era parcheggiato in quel punto tanto da aver suscitato il malcontento dei residenti che hanno chiamato la polizia municipale. Il veicolo, inoltre, era aperto.

Allarme bomba rientrato in via Swinburne, traversa di corso Europa a Genova. Il caso ha mandato in tilt il traffico nella zona. Ulteriori indagini sul contenuto e anche sul furgone - ma pure sul proprietario di un'auto con targa tedesca parcheggiato subito dietro - saranno portate avanti nelle prossime ore dalla Digos della Questura di Genova.

Secondo quanto appreso il furgone appartiene a una ditta di vasellame e sarebbe stato rubato il 28 marzo in un paesino nei pressi di Lione, in Francia. Contemporaneamente corso Europa veniva chiusa al traffico in entrambi i sensi.

Intorno alle 13.45 è stata riaperta la carreggiata in direzione levante, successivamente è toccata all'altra carreggiata.

Correlati:

Commenti


Altre notizie