Banana o energy drink: cosa mangiare durante lo sport?

Durante l'allenamento meglio una banana rispetto agli sport drink

Uno studio spiega che per fare esercizi più a lungo ed essere veloci, mangiare una banana durante l'attività fisica può essere una buona alternativa agli sport drink.

Perché se è vero che fornisca una quantità di carboidrati paragonabile alle bevande sportive, l'esperto chiarisce che il frutto ha anche provocato qualche effetto indesiderato (un po' di gonfiore negli atleti), che va approfondito con altri studi, così come tanto c'è ancora da indagare sugli effetti di altri tipi di frutta.

Rispetto agli sport drink, la banana ha infatti un'azione anti-infiammatoria uguale se non maggiore, riduce lo stress muscolare.

A dirlo ora è anche una ricerca, condotta dall'Appalachian State University di Kannapolis e pubblicata sulla rivista Plos One, che ha voluto confrontare gli effetti sulle cellule dei carboidrati generalmente consumati durante lo sport. I carboidrati "riforniscono" rapidamente i muscoli di energia.

Quello più digeribile e portatile è lo zucchero, che gli atleti spesso assumono con gli sport drink, che però non sono sostanze presenti in natura, ma fabbricate usando aromi e sostanze chimiche che per alcune persone sarebbe meglio evitare. Ma se le bevande sportive per decenni hanno rappresentato una fonte quasi indiscussa di tali sostanze alimentari, da qualche anno i ricercatori hanno iniziato a domandarsi se un ritorno all'alimentazione naturale, come la frutta ad esempio, possa rappresentare un'alternativa comunque valida per le esigenze dell'organismo durante l'esercizio fisico.

Il punto a favore per le banane si gioca sull'attività di alcuni geni.

Hanno così chiesto a 20 ciclisti professionisti, maschi e femmine, di completare un percorso di 75 chilometri in bicicletta, in cui gli hanno fatto bere solo acqua. Durante la prima prova i ciclisti hanno bevuto solo acqua, mentre in quelle successive hanno bevuto acqua ma anche una quantità pari a un bicchiere di energy drink oppure una mezza banana ogni mezz'ora.

Hanno scoperto che l'ingestione di acqua porta a livelli relativamente alti di marcatori infiammatori nel sangue, gli stessi erano molto più bassi quando i ciclisti avevano assunto la banana o la bevanda sportiva. David Nieman, direttore del laboratorio dove è stato condotto lo studio, fa notare che i farmaci antinfiammatori come ad esempio l'ibuprofene, lavorano inibendo proprio l'enzima COX-2.

Correlati:

Commenti


Altre notizie