Polizia francese trascina giù dal treno una migrante incinta: è polemica

Mentone, migrante incinta trascinata via dal treno dalla polizia francese: il video choc Facebook

Come hanno raccontato i ragazzi, citati dal quotidiano Nice-Matin, i poliziotti sono "saliti e hanno individuato le persone di colore e le hanno controllate". Ma di fronte a una famiglia e una donna incinta, hanno applicato il protocollo senza alcuna umanità. "Era assurdo vederli così minacciosi e violenti", hanno sottolineato i giovani. La donna incinta è stata portata di peso dagli agenti che la tenevano per gambe e braccia, sulla banchina ferroviaria. Una volta montato, il video viene inviato all'Osservatorio nazionale delle violenze della polizia, per poi essere postato su Internet da un utente, condiviso dall'associazione 'Roya citoyenne'. Da allora è stato visto quasi 440 mila volte.

Gli stessi autori del video sono stati controllati mentre la donna è stata fatta scendere, presa a forza per le braccia e le gambe dai poliziotti. "Sono con mia moglie, è incinta", replica in inglese il ragazzo ripreso di spalle. La polizia ha puntato il dito contro "l'atteggiamento anormale degli arrestati che ha portato gli agenti a fare un uso proporzionato della forza".

Non si è fatta attendere la risposta della prefettura: "Non c'era nessuna violazione flagrante dei diritti delle persone". La situazione degenera rapidamente tra le grida dell'uomo: "Non toccate mia moglie, è incinta!".

Le immagini sono state girate con un telefono da Gaspard Flamand, Ulysse Goldman e Philémon Stines, tre studenti del primo anno all'Università di Cannes, che stavano tornando da un reportage a Ventimiglia sulle associazioni di aiuto dei migranti.

I modi degli uomini in divisa hanno trattato la donna in stato di gravidanza hanno scatenato la reazione degli altri passeggeri, che assistevano al controllo di polizia: "Per favore, ci sono dei bambini" ha detto qualcuno dei presenti, mentre la polizia sottoponeva a controllo anche coloro che avevano estratto il cellulare per documentare la situazione con un video.

Un intervento choc della Polizia francese a Mentone, documentato in un video girato da tre studenti: l'episodio in questione è accaduto il 16 febbraio, ma da qualche giorno sta spopolando sui social e ha totalizzato già 15.000 visualizzazioni su Facebook nel giro di una settimana.

Correlati:

Commenti


Altre notizie