Pd a Gerosolimo e Di Matteo: richiesta irricevibile

Regione                  Regione Abruzzo si dimettono gli assessori Di Matteo e Gerosolimo

Bartolomeo Donato Di Matteo, con delega ai Lavori Pubblici, e Andrea Gerosolimo, titolare del Lavoro, hanno scritto una lettera al governatore abruzzese nella quale denunciano "lo scollamento" tra la Giunta e i cittadini che si e' manifestato nel voto per il rinnovo dei due rami del Parlamento.

La richiesta dei due Assessori dimissionari Gerosolimo e Di Matteo di azzerare la Giunta Regionale è già stata criticata dai dirigenti del Pd abruzzese. "Siamo passati dall'altissimo gradimento, ricevuto in occasione delle elezioni regionali del 2014, al deludente risultato delle ultime elezioni politiche".

Sappiamo bene che tanti sono i fattori di questa consistente flessione.

"Il dato della nostra regione è inequivocabile", si legge ancora nella lettera di dimissioni, "ed i suoi contorni ci appaiono per la loro disarmante crudezza". Bisogna prendere atto che abbiamo perso la fiducia di circa 180.000 abruzzesi.

Certamente abbiamo fallito nell'affrontare temi importanti e strategici per la nostra Regione.

"La richiesta di azzeramento della Giunta è irricevibile, sia sul piano istituzionale che sul piano politico - dichiara Rapino - La discussione interna alla maggioranza è necessaria e nelle prossime ore incontreremo i nostri alleati". Se il passaggio di rimettere il mandato è un passo per discutere il rilancio dell'azione di governo siamo disponibili ad un confronto vero. D'Alessandro la definisce " singolare" e poi aggiunge " come se il consenso o il dissenso nei confronti dell'esecutivo regionale non li riguardasse direttamente, non riguardasse due componenti della giunta". "Che, in ogni caso, riguardano tutti, compresi loro".

Correlati:

Commenti


Altre notizie