Bce, Smet: tempi potrebbero essere più lunghi per salita inflazione

Mario Draghi

Il presidente della Bce Mario Draghi ha parlato di occupazione nell'Eurozona: "Continua la ripresa nel mercato del lavoro e con un aumento di circa 7,5 milioni di posti dalla metà del 2013 tutti i posti di lavoro persi durante la crisi sono stati recuperati e il tasso di disoccupazione è ai minimi da dicembre 2008".

"Per chiudere il Qe occorre che ci sia una condizione chiara: dobbiamo vedere una correzione sostenibile nel percorso dell'inflazione verso il nostro obiettivo, ossia vicino al 2%", ha spiegato. Draghi si è dimostrato ottimista sulle ultime proiezioni macroeconomiche della Bce, che rivelano un incremento delle prospettive di crescita dell'eurozona "che vedono il Pil in aumento del 2,4% nel 2018, dell'1,9% nel 2019 e dell'1,7% nel 2020". La politica monetaria della Bce rimarrà "paziente, persistente e prudente" perché sebbene la ripresa dell'economia si sia sviluppata in modo superiore alle attese, è ancora troppo presto per dichiarare vittoria per quanto riguarda l'inflazione. In particolare "gli effetti immediati delle nuove misure sull'Eurozona saranno probabilmente modesti ma potenzialmente quelli successivi potrebbero avere conseguenze più serie se dovessero aumentare le tensioni commerciali" a livello globale. "La Bulgaria è pronta e le recenti osservazioni del presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker hanno alimentato il processo ed è ora che il governo si impegni più attivamente nel dialogo tra la BCE e la banca centrale bulgara e che l'intero paese si riunisca attorno a un piano nazionale per l'adesione all'eurozona", ha affermato Stanishev.

"L'inflazione sta convergendo verso il nostro obiettivo sul medio termine e siamo più fiduciosi rispetto al passato" del raggiungimento dei target della Bce. "Quindi la politica monetaria dovrà essere paziente, persistente e prudente". ha aggiunto Draghi. Ma dobbiamo ancora vedere ulteriori prove che queste dinamiche inflattive si stanno muovendo nella giusta direzione.

Correlati:

Commenti


Altre notizie