Tempo di Libri, successo per la festa del libro a Milano

Michael Craig-Martin Objects of our times

Fin dall'inaugurazione, alla vigilia delle cinque giornate, con la festa Incipit e le letture degli studenti, Tempo di Libri ha mostrato un volto giovane: 16mila i bambini e ragazzi arrivati con le proprie classi per seguire incontri e cimentarsi nei laboratori.

I cinque sentieri tematici hanno coinvolto 425 espositori (tra case editrici, riviste, associazioni, biblioteche, librerie, enti pubblici, start up) e animato 850 appuntamenti, con la partecipazione di 1.200 ospiti. Tantissimi gli incontri che hanno registrato il tutto esaurito, soprattutto nel weekend.

E quando per la tradizionale cerimonia del taglio è comparso il nastro, di color fucsia in omaggio alla festa delle donne, a sorpresa le forbici sono state porte non al Sindaco Sala ma alla bambina sorridente ed emozionata che fino a quel momento era stata in prima fila dinanzi a lui: e così, con un incoraggiamento "istituzionale" e tutti gli obiettivi e flash puntati su di lei, la piccola Sofia ha ufficialmente inaugurato questa seconda edizione di Tempo di Libri, idealmente anche a nome delle donne di ogni età. Coinvolgimento della community anche su Instagram, con circa 500 immagini postate che hanno raggiunto 400 mila persone, e su Twitter (superati 5,6 mila follower, con più di 170 tweet).

"Milano ha parlato e ha detto: Tempo di Libri ci piace, ci è piaciuta e la vogliamo ancora".

Sul fronte media, sono stati 2.500 gli operatori accreditati, fra giornalisti e blogger, che hanno seguito la Fiera, con oltre 3.000 riscontri fra articoli cartacei e online, servizi radio e tv (dal 1° giugno 2017 a oggi).

Il clima negli stand è stato frizzante fin dalle prime ore della fiera ed subito apparso decisivo il fatto di avere portato la manifestazione dal polo fieristico di Rho a quello cittadino di fieramilanocity: per questo tipo di manifestazione la centralità urbana ha un suo peso notevole. Oggi il direttore del 2018 Andrea Kerbaker giustamente festeggia i sorrisi del pubblico e il successo dei numeri, ma il "tempo bellissimo" di quest'anno si è giovato anche di quanto imparato con qualche nuvola in più l'anno passato.

Correlati:

Commenti


Altre notizie