Donald Trump licenzia Tillerson e nomina Pompeo (Cia) nuovo segretario di Stato

Rex Tillerson

"Sull'accordo iraniano", ha precisato Trump "non la pensiamo allo stesso modo". Tillerson è rientrato anticipatamente dal suo viaggio in Africa, dopo che il presidente degli Stati Uniti, secondo il Washington Post, gli aveva chiesto, venerdì scorso, di dimettersi.

Una decisione, quest'ultima, più volte anticipata dai media che riportavano rumors provenienti dalla Casa Bianca. Al posto di Pompeo, arriva Gina Haspel, sua numero due e soprattutto prima donna a capo della Cia. E alla fine è successo ciò che gli addetti ai lavori si attendevano che succedesse da tempo.

Intanto il nuovo capo del dipartimento di Stato ringrazia il presidente per la nomina e afferma: "Con la sua leadership Trump ha reso l'America più sicura". L'inquilino della Casa Bianca ha precisato di non averne discusso con Tillerson ma di aver deciso "da solo". "Ora si entra in terra incognita". Pompeo lo ha definito la repubblica islamica "il più grande Stato sponsor del terrorismo" e non avrà difficoltà ad assecondare il presidente nella richiesta di rivedere l'accordo sul nucleare. Al suo posto è stato scelto Mike Pompeo, che era alla guida della Cia. Dalla polemica sul presunto "moron" (tradotto: "imbecille, deficiente, o peggio menomato psichico"), che Tillerson stesso avrebbe pronunciato parlando di Trump negli scorsi mesi. Farà un lavoro fantastico!

"Congratulazioni al mio amico e presto Segretario di stato Mike Pompeo!". E Gina Haspel, vice di Pompeo, a diventare la nuova direttrice della CIA. In ottobre aveva smentito di voler lasciare entro fine anno, per essere sostituito proprio da Pompeo. Una terza fonte della Casa Bianca ha riferito che è stato licenziato per una non meglio specificata questione di sicurezza. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Correlati:

Commenti


Altre notizie