Tragedia Astori, Renzi: "Ciao capitano, oggi tutta Firenze ti ha abbracciato"

Astori domani l’autopsia per accertare le cause della morte. Giovedì i funerali a Firenze

La messa è iniziata alle 10.30, una mezz'ora dopo l'orario di inizio previsto. Tuttavia, però, il destino crudele ha voluto che Davide Astori lasciasse da soli la fidanzata Francesca Fioretti [VIDEO] e la loro piccola figlia Vittoria di appena 2 anni. E poi tanti sportivi, dai giocatori della Fiorentina agli ex, da Francesco Totti alla delegazione della Juventus. In migliaia hanno voluto esserci per i funerali. Come l'altro 'muro' viola di sciarpe sulla cancellata dello stadio Franchi (dove per qualche momento si e' soffermato il feretro di Astori prima di raggiungere la chiesa). Il carro funebre si è fermato davanti alla Basilica e l'ingresso della bara è stato accompagnato da un composto silenzio che è durato più di tre minuti. Davide non soltanto era il capitano con la C maiuscola della Fiorentina: un giocatore esemplare, serio e onesto, oltre che bravo sul campo di gioco, non è un caso che la famiglia Della Valle avesse pronto un contratto che avrebbe legato Astori alla Fiorentina " a vita", ma era anche un uomo con molta umiltà che si spendeva per gli altri e che ovunque è passato ha lasciato una scia di amici e di affetti. Tifosi viola, ma anche semplici cittadini.

"Grazie Davide, tu per noi sei la nostra luce, tu sei il calcio puro dei bambini, il figlio e il fratello che tutti vorremmo avere": così il compagno di squadra Milan Badelj rivolgendosi al suo capitano quando al termine dei funerali ha letto a nome dei compagni una lunga toccante lettera d'addio. Tra i partecipanti anche Matteo Renzi, ex sindaco della città e grande tifoso della Fiorentina. Fin dalle prime ore del mattino il piazzale si è riempito di gente. Alla Basilica è arrivato anche il tecnico della Lazio, Simone Inzaghi. "Ciao capitano", lo striscione esposto alle finestre dagli studenti del liceo artistico Alberti. In occasione dei funerali l'attuale primo cittadino, Dario Nardella ha proclamato una giornata di lutto per tutta la città. Tutti uniti e commossi per il saluto a Davide Astori, il capitano scomparso domenica scorsa.

Correlati:

Commenti


Altre notizie