Spotify e la sua guerra ai pirati

Spotify avvisa i pirati che usano app modificate

Spotify Family, dotarsi di un notebook per ascoltare la musica oppure spostarsi su uno degli altri servizi di streaming come Tidal, Deezer, Pandora e chi più ne ha più ne metta.

Non è chiaro quali app siano state prese di mira, ma TorrentFreak segnala l'esistenza di numerose versioni di Spotify che permettono agli utenti free di evitare la riproduzione shuffle e il limite del numero di brani che è possibile skippare.

Secondo quanto raccontato dagli utenti, l'email ricevuta avvisava della sospensione dell'app in uso in quanto avvenivano strane operazioni all'interno di essa.

Sono ormai diffusissimi alcuni APK modificati di Spotify che consentono di usufruire di alcune features che appartengono alla sottoscrizione Premium. Per la piattaforma infatti è relativamente facile scovare gli intrusi: confronta infatti il tipo di account con le azioni che sono disponibili. Inoltre, con la versione gratuita, non si possono ascoltare canzoni in modalità offline. Se rileva i medesimi atteggiamenti da parte di un account gratuito la magagna è scoperta e l'utente riceve prima un'email di avviso (la stessa pubblicata qui sopra) e poi, se continua, viene cancellato dal sistema. Oltre a queste limitazioni c'è ogni tot di canzoni un'interruzione pubblicitaria di circa 20/30 secondi.

Il giorno dopo che Spotify ha annunciato la sua quotazione in borsa, ha inviato a GitHub una notifica di rimozione per una versione modificata di Spotify chiamata "Dogfood". Fino ad oggi, nessuno poteva essere a conoscenza del fatto che qualche utente potesse possedere la versione pirata di Spotify, ma la società ha trovato una soluzione per risalire ai furbetti e dunque rivendicare i propri diritti. Questa operazione dovrebbe far rientrare all'azienda parecchi soldi che al momento vengono persi a causa delle applicazioni moddate.

Nel corso degli ultimi giorni l'azienda ha dichiarato guerra al problema andando a disabilitare l'applicazione modificata.

Se non procederete in questo modo e installerete una nuova mod, il rischio è quello di trovarsi sospeso l'account che utilizzate.

Correlati:

Commenti


Altre notizie