Berlusconi firma nuovo patto con italiani da Vespa

Berlusconi firma nuovo patto con italiani da Vespa

Berlusconi rispolvera la scrivania del salotto di Bruno Vespa e dopo 17 anni dal "patto con gli italiani", firma quello che è già stato ribattezzato come "il patto di San Valentino". "Dove hai ritrovato il cimelio?", chiede Giorgio Mule', ex direttore 'Panorama', ora candidato di Fi alle politiche. "Lo ha detto l'università di Siena", ha replicato l'ex premier. Ho un obiettivo: "portare entro fine legislatura il tasso di disoccupazione sotto la media europea che oggi è 8,7 per cento". "Mi siedo con emozione a questa scrivania, ho solo una cosa in più: ho visto le inquadrature di 17 anni fa, avevo meno capelli di adesso, darò anche a lei il nome del mio tricologo". "Lei avrà la possibilità di 'sputtanarmi' se non ci riesce", dice poi Berlusconi a Vespa.

Il testo del nuovo impegno ruota attorno al lavoro e alla disoccupazione giovanile.

Il leader azzurro ne approfitta, complice Vespa, per firmare un nuovo contratto con gli italiani, promettendo stavolta che entro la legislatura porterà il tasso di disoccupazione in Italia al di sotto della media europea: "Sento il dovere di mettermi al servizio del mio Paese, per cui, dopo la vittoria" il 4 marzo, "io al fianco del presidente del Consiglio creerò dei posti di lavoro e mi impegno a portare il tasso di disoccupazione sotto la media Ue".

" Le parole, l'attenzione e l'impegno del Presidente Berlusconi sono la migliore assicurazione che il voto a Forza Italia il 4 marzo sarà un formidabile scudo a difesa di un pilastro fondamentale dell'economia ligure". Di fronte alla situazione drammatica di oggi sull'occupazione, un uomo del fare come me si mette a disposizione del suo Paese.

Correlati:

Commenti


Altre notizie