LND, è ufficiale: il candidato alla presidenza FIGC sarà Sibilia

Tommasi Ecco perchè nostra candidatura a Figc è quella credibile | Sport e Vai

"È stato importante - spiega Ivaldi - che la Lega Dilettanti si sia fatta trovare unanima e compatta nell'indicare come candidato il suo presidente".

La corsa alla presidenza della Federcalcio entra quindi nel vivo a poco meno di diciassette giorni dal termine e presto si arricchirà anche di un altro protagonista, Carlo Sibilia, presidente della Lega Nazionale Dilettanti e successore naturale di Carlo Tavecchio.

Al momento ad avanzare in maniera ufficiale la propria candidatura sono stati Damiano Tommasi (presidente dell'Associazione Italiana Calciatori), Gabriele Gravina (presidente della Lega Pro candidato per acclamazione dalla propria assemblea) e Cosimo Sibilia (la cui candidatura è stata ratificata ufficialmente nella mattinata di sabato dall'assemblea della Lega Nazionale Dilettanti). La votazione è arrivata al termine dell'assemblea della Lega Pro a Firenze. "Speriamo possano emergere prima di andare alle elezioni", ha aggiunto il numero uno della Lnd. In assenza di un'alternativa, si è quindi deciso di non lanciare ufficialmente un nome, anche se il presidente della Lazio potrebbe comunque candidarsi anche perché con ogni probabilità difficilmente riuscirà ad ottenere i voti necessari per essere rieletto consigliere.

"Noi diamo rispetto a tutti ma vogliamo il rispetto di tutti". Pensavo che nel pomeriggio esprimessero una candidatura o una condivisione su un'altra componente. Quando mi si dice che la Lega di A ha problemi sul peso elettorale, è un problema interno a loro - ha concluso - Noi siamo un corpo unico e monolitico: "siamo pronti a collaborare ma non ci chiedete di discutere i pesi elettorali della nostra lega".

Sibilia, dunque, concorrerà alla presidenza del massimo organo calcistico italiano nelle elezioni che si terranno il 29 gennaio. "Non succederà mai fin quando io sarò presidente di questa lega".

Correlati:

Commenti


Altre notizie