Incidente mortale a Melfi, due campani perdono la vita

Scontro tra un'auto e un furgone tre morti in provincia di Potenza

Lo scontro frontale con il furgoncino ha determinato un incendio.

Sono salite a tre le vittime dell'incidente stradale, tra un furgone e un'autovettura sulla SS 655 'Bradanica' nel territorio di Melfi (Pz). Secondo quanto si è appreso, nell'incidente sono rimasti coinvolti un furgone e un'automobile: due delle tre vittime sono morte carbonizzate. Impressionante lo scenario che si è presentato ai soccorritori con il furgone in fiamme e la Jaguar distrutta in due parti. Sul luogo della tragedia sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Melfi che hanno effettuato i rilievi del caso per indagare sul drammatico schianto.

Sul posto sono giunti le forze dell'ordine, gli operatori sanitari del 118 i Vigili del fuoco del distaccamento di Melfi e i tecnici dell'Anas, terribile la scena che si è presentata ai loro occhi: un groviglio di lamiere che a causa dell'impatto hanno preso fuoco. La strada è chiusa al traffico.

Identificate anche le vittime: Antonio Paradiso e Nicola Fiore, rispettivamente della provincia di Avellino e di Benevento, di 31 e 37 anni e a bordo del furgoncino, e Luigi Bellucci, imprenditore cinquantenne di Matera, alla guida della Jaguar.

Correlati:

Commenti


Altre notizie