Cina, affonda la petroliera iraniana: morti i membri dell'equipaggio. Rischio disastro ambientale

Cina affonda petroliera iraniana si teme disastro ambientale

La petroliera iraniana andata a fuoco al largo della Cina è colata a picco. Ma secondo un giornalista della tv cinese Cctv, che ha sorvolato la zona a bordo di un aereo, gli idrocarburi si sono allargati su una zona di 10 chilometri quadrati, "l a marea nera è molto grave", ha affermato.

"In base alle notizie fornite dall'Amministrazione pubblica oceanica, la Sanchi è colata interamente a picco", ha scritto l'agenzia di stampa Xinhua. Timori ora per il danno ambientale. Sono tre i cadaveri recuperati nei giorni scorsi, mentre altri 29 restano dispersi.

E' affondata la petroliera iraniana 'Sanchi' che, da più di una settimana, bruciava nel Mar Cinese.

La petroliera batteva bandiera panamense ed era di proprietà della National Iranian Tanker Company (Nitc), gestore della flotta di petroliere iraniana. Stava spedendo prodotti alla società sudcoreana Hanwha Total.

Correlati:

Commenti


Altre notizie