Razer Phone supporterà l'HDR e il Dolby Digital Plus 5.1 su Netflix

Project Linda trasforma in un notebook il potente Razer Phone, che presto sarà marchiato Netflix

Il collegamento tra il Razer Phone e l'ultrabook è molto semplice; lo smartphone trova il suo alloggiamento dove in genere troviamo il touchpad e si connette all'ultrabook tramite la type-c.

"Abbiamo progettato il Razer Phone per assicurare una gestione di video HDR e audio come innessun altro smartphone sul mercato", dichiara Min-Liang Tan, co-fondatore e CEO di Razer.

Considerato che parliamo di uno smartphone pensato per il gaming, e comunque per la visione di contenuti multimediali, sia l'HDR che il Dolby Digital Plus 5.1 sono due funzionalità necessarie e apprezzabili, che siamo sicuri faranno felici i suoi possessori.

"Il Razer Phone porta un'incredibile fruizione dei contenuti di Netflix su smartphone", afferma Anthony Park, vice president of engineering di Netflix. "Siamo entusiasti di offrire l'intrattenimento di Netflix su smartphone come mai prima d'ora, sfruttando al massimo il display abilitato per HDR10, i doppi speaker frontali ottimizzati per riproduzione Dolby e la connettività delle cuffie certificata THX". Solitamente, infatti, tale sistema è presente soltanto su sistemi e computer pensati appositamente per l'intrattenimento di alto livello.

Project Linda ha un monitor da 13,3 pollici con una frequenza di aggiornamento di 120 Hz proprio come Razer Phone, mentre la sua risoluzione è Full HD.

Il nuovo aggiornamento che permetterà di fruire di queste caratteristiche verrà rilasciato già a fine gennaio 2018, e per fruirne bisognerà essere abbonati alla versione Premium di Netflix.

Ricordiamo ai nostri lettori che Razer Phone è disponibile in Europa su Three, Amazon e Razerzone.com ad un prezzo che oscilla sui 800 euro (link Amazon qui).

La tecnologia alla base dell'illuminazione delle note tastiere Chroma di Razer è anche la stessa alla base delle luci e colori emessi da Ariana che, in buona sostanza, effettuando una scansione dell'ambiente circostante, sarà in grado di proiettare sulle pareti dietro lo schermo del vostro PC 'il resto' dell'immagine allargata, rendendovi così al centro di una grande 'stanza monitor'.

Correlati:

Commenti


Altre notizie