Cessione Milan, inchiesta aperta dalla Procura: vendita a cifre gonfiate?

La Stampa scrive che la procura di Milano ha aperto un'inchiesta sulla vendita del Milan

"Bufera Milan, inchiesta sulla vendita" titola questa mattina la Stampa di Torino, dando notizia di un'inchiesta che ipotizza una cessione della società a prezzo gonfiato e il successivo rientro di una "cifra sostanziosa". Si tratterebbe dunque di una presunta vendita gonfiata, pari ai 740 milioni di euro annunciati nell'aprile dello scorso anno. Tra le varie ipotesi fatte sulla possibile provenienza del denaro investito da Yonghong Li è stata avanzata quella del riciclaggio.

BERLUSCONI. Il prossimo 4 marzo si voterà per il nuovo parlamento e governo: questa vicenda rischia di pesare sulla campagna politica di Berlusconi, anche se è verosimile che lo staff dell'ex Cavaliere lavori sulla dialettica della "giustizia ad orologeria". In particolare, si fa riferimento ad alcuni documenti che accerterebbero i reali flussi di denaro provenienti da Hong Kong.

Su questo non approfondiamo, trattando di questione non legata allo sport.

Ancora polemiche e sospetti sulla cessione del Milan da Berlusconi a Yonghong Li.

Correlati:

Commenti