Caos Vicenza, la Berretti viene bloccata dalla protesta dei tifosi

Rossi, Baggio, Toni. Col Vicenza se ne vanno 116 anni di storia

Non si giocherà la partita di Coppa Italia di Serie C Padova-Vicenza, prevista per le ore 14:30 di oggi (sabato13) allo stadio Euganeo.

Questo l'elenco dei convocati del Vicenza: Bryan Costa, Nadir Dalla Valle, Mattia Michelon, Alessio Forestan, Leonardo Lovato, Alessandro Sacchetto, Daniele Addolori, Edoardo Ruviero, Nicola Zuddas, Riccardo Forte, Mattia Tardivo, Marco Zanotto, Gianmarco Meneghetti, Francesco Mosele, Giovanni Mazzaretto, Emmanuel Yeboah, Nicolò Amici, Lorenzo Lucca, David Memen Okoli, Nicolò De Tomasi, Isaac Sbrissa, Alberto Paiolo. "Piuttosto, giocatori e staff, che avevano autonomamente deciso di non effettuare la trasferta, hanno raggiunto i tifosi all'esterno dell'impianto sportivo". Illusi per mesi dalla società, nei suoi vari volti e proprietari, i calciatori del Vicenza calcio mettono in mora il club lo scorso 20 dicembre; a fronte dell'ultima promessa insoluta della società (nel frattempo passata nelle mani dell'attuale Amministratore unico Fabio Sanfilippo) la mancata ricezione delle mensilità dell'ultimo quadrimestre del 2017 fa sì che lo scorso 10 gennaio venga promosso dai calciatori, supportati dall' Associazione Italiana Calciatori, uno stato d'agitazione che, per evitare la sconfitta a tavolino e le sue conseguenze anche economiche, mette il club nella condizione di dover convocare la Berretti per la gara di Padova di oggi pomeriggio. La questura - continua la nota della società - segnala oltre mille persone davanti al cancello, sebbene dalle foto e dalle dichiarazioni dei presenti sembrino decisamente meno, circa trecent0. A fronte della circostanza creatasi la partita dovrà intendersi a tutti gli effetti annullata'. Ci riserveremo di quantificare i danni e di individuare i responsabili dello stesso. "Vicenza Calcio si ritiene rammaricata del comportamento non giustificato da parte dei tifosi in quanto coloro che erano stati scelti per disputare la partita in evento sono comunque tesserati della società", scrive il club nella nota. "L'aver limitato la libertà di scelta di questi ragazzi, riteniamo sia decisamente lesiva della libertà di pensiero degli stessi".

Correlati:

Commenti


Altre notizie