Motomondiale, airbag obbligatorio per tutti i piloti

MotoGP | Da quest’anno airbag obbligatorio in tutte le categorie

Diventa obbligatorio da quest'annol'uso di tute munite di airbag in tutte e tre le classi delmotomondiale.

PROTEZIONE OBBLIGATORIA Ecco un'altra novità che vede protagonista non solo la MotoGP, ma anche Moto2 e Moto3.

Secondo il nuovo regolamento, il sistema di sicurezza dovrà essere utilizzato da tutti i piloti nel corso di ogni turno in pista, fatta eccezione per le wildcard, che saranno esenti da questo obbligo nei primi due eventi a cui prenderanno parte.

Il sistema dovrà proteggere almeno spalle e clavicole - zone particolarmente esposte a rischio fratture in caso di incidene - mentre la copertura della schiena è facoltativa. Se però si sceglierà di avere una protezione posteriore, questa dovrà coprire l'intera colonna vertebrale. Sono tollerate piccole differenze tra gli airbag, date dalla diversità di struttura fisica di ogni pilota, ma ogni costruttore dovrà seguire delle linee guida per la produzione. I requisiti vanno dalla batteria ed all'elettronica ai tempi di dispiegamento e di gonfiaggio.

NORMATIVE DA RISPETTARE - Ogni produttore dovrà autocertificare sulla documentazione ufficiale che il proprio sistema rispetta pienamente le normative e raggiunge gli standard richiesti. Infine, nessun sistema di protezione deve essere integrato con la moto e deve essere attivato a prescindere della posizione in sella.

Prima di venir installati all'interno delle tute ogni airbag dovrà superare una serie di test onde evitare azionamenti accidentali che potrebbero compromettere la gara del pilota scardinandolo dalla propria moto. Ulteriore passo avanti verso una maggiore sicurezza dei piloti, osservano Fim, Irta e Dorna, impegnate nel fare in modo che la MotoGp sia la più sicura possibile.

Correlati:

Commenti


Altre notizie