Milan, Montolivo: "Gattuso? Ha dato più intensità"

Milan Montolivo

"È sempre sul pezzo, questo è un messaggio importante che lancia alla squadra".

Intervenuto ai microfoni de Il Corriere della Sera, Riccardo Montolivo ha parlato del Milan e della stagione in corso, parlando ovviamente anche della sua soddisfazione per aver finalmente trovato gli applausi dei tifosi. Poi sul rapporto con Bonucci, suo erede nel ruolo di capitano, ha aggiunto: "Con Leonardo il mio rapporto è ottimo, ci conosciamo da tantissimi anni, abbiamo giocato anche in nazionale insieme, quindi non ci sono stati problemi per la fascia di capitano". È stata una grande sorpresa, ma ora arriva la parte più difficile. Ciascuno di noi deve lavorare su se stesso, pensare: "cosa posso fare io per la squadra e non cosa la squadra può fare per me". "Ma lui ha questa mentalità e sono sicuro che non sbaglierà".

Riccardo Montolivo ha voluto specificare come nel Milan non esistano più anime, uno storica e una costruita dal mercato estivo come suggeriscono i giornali. Non elimina tutti gli errori e tutte le decisioni non possono essere perfette, però li limita molto. Si gode gli applausi dei tifosi, ma sa "che arriveranno anche i momenti duri".

Dopo aver ringraziato la nuova proprietà che la scorsa estate ha effettuato una grande campagna acquisti e l'ex proprietario Berlusconi, per tutto ciò che ha fatto al Milan: "Dobbiamo ringraziare sia Berlusconi sia la nuova proprietà, che ha fatto grandissimi investimenti. Spero che in questo 2018 si riesca in questo obiettivo". Sul campionato il centrocampista rossonero ha aggiunto: "È chiaro che in campionato abbiamo perso tanto terreno e diventa difficile recuperarlo, anche se non impossibile: è ovvio che qualcuno là davanti deve fermarsi e, al momento, sembra che vadano tutte a mille all'ora. Le due coppe sono, invece, obiettivi concreti, alla portata e sarebbe bello arrivare in fondo ad entrambe".

Correlati:

Commenti


Altre notizie