Gessica Notaro, lo scatto a poche ore dall'aggressione: "Ero spaventatissima"

Gessica Notaro

Un anno dopo, Gessica ha condiviso su Instagram la foto del primo risveglio al Centro Grandi Ustionati dell'ospedale Bufalini di Cesena. Oggi Gessica Notaro combatte con conseguenze di quell'aggressione che solo il tempo e la pazienza potranno risolvere, anche se parzialmente: "Ho tanta strada da fare, per recuperare fisicamente". La ragazza, in una intervista rilasciata al Resto del Carlino, ha raccontato che ancora oggi quando torna a casa di sera vede il suo ex compagno, Tavares, sbucare fuori con la bottiglietta di acido in mano. Eppure Anche in quelle circostanze Gessica aveva trovato la forza di sorridere.

Grazie ai familiari e agli amici veri che mi hanno raggiunta immediatamente da ogni parte del mondo, ma soprattutto grazie a quella che in quei 2 mesi è diventata la mia nuova famiglia e che tutt'oggi mi è di grande supporto. In particolar modo vorrei ringraziare: Dott.Davide Melandri, Dott.Andrea Carboni, Dott.Roberto Neri, Dott.Gaiba e Dott.Ziosi, tutto lo staff delle infermiere meravigliose (soprattutto Giada e Greta che rimarranno per sempre nel mio cuore)... Davide Brunelli (dermatologo). - e ancora - Ah dimenticavo. Siete tutti quanti delle persone splendide.

"Il compleanno della mia seconda vita", così Gessica Notaro definisce la triste ricorrenza del 10 gennaio. "Grazie ancora. Vi voglio bene❤️ Gessica".

L'aggressore, Eddy Tavares, 29 anni di Capo Verde, è stato condannato lo scorso 20 ottobre a 10 anni di carcere, per il reato di lesioni gravi con l'uso dell'acido per causare lesioni permanenti, senza attenuanti generiche e con le aggravanti della premeditazione, della crudeltà e futili motivi. Di lui Gessica qualche mese fa disse: "Non lo odio, perché ci siamo voluti bene. Poi, c'è il mio angelo custode che mi sorveglia: un carabiniere della forestale di Rimini che è sempre stato al mio fianco". Non ha mai chiesto scusa, non ho mai visto un segno di pentimento nei suoi occhi durante i processi.

Correlati:

Commenti


Altre notizie