FCA investirà oltre un miliardo di dollari negli Stati Uniti

Sergio Marchionne

Grazie a guadagni netti registrati già a settembre a 910 milioni di euro, aumento del 50% rispetto allo stesso periodo del 2016, e soprattutto a seguito della riforma fiscale voluta dal Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, che prevede un abbassamento dell'aliquota massima per le aziende dal 35 al 21% secco, Fiat Chrysler può così elargire un sostanzioso bonus di 2.000 dollari a ben 60.000 dei suoi dipendenti a stelle e strisce.

Fca investirà un miliardo di dollari nell'impianto di Warren, in Michigan, per produrre la prossima generazione di camion Ram Heavy Duty, e fornirà un bonus di 2mila dollari a circa 60mila dipendenti degli Stati Uniti.

La produzione del Ram Heavy Duty sarà spostata dal Messico al Michigan nel 2020.

Dopo l'ammodernamento, nello stabilimento saranno assunte 2.500 persone addette alla produzione del nuovo veicolo. E' semplicemente giusto che i nostri dipendenti godano dei risparmi generati dalla riforma fiscale [ed è altrettanto giusto] riconoscere apertamente il miglioramento delle condizioni americane di business investendo di conseguenza.

Dall'estate si è parlato più volte di un accordo con Hyunday ma le voci sono state sempre smentite fino all'annuncio a dicembre di Marchionne secondo cui fra le due case automobilistiche è in atto una collaborazione tecnica su trasmissioni e sistemi di illuminazione.

La società ricordato che dal 2009 il totale degli investimenti effettuati negli States ha superato i 10 miliardi di dollari con oltre 25.000 assunzioni. Con la decisione del 12 gennaio Fca vuole tutelarsi dai possibili cambiamenti della normativa sull'accordo di libero scambio con il Nord America (Nafta) annunciati dal presidente Trump.

Correlati:

Commenti


Altre notizie