Facebook testa una nuova sezione dedicata alle news e agli eventi locali

Facebook lancia 'Today In', sezione dedicata alle news locali tratte da testate certificate da un team di esperti

Semplice: se il News Feed mostrerà più post di amici e familiari, vedremo sempre meno contenuti pubblici, inclusi video e altri post di editori e aziende.

Zuckerberg vuole essere chiaro riguardo il cambiamento, e ha detto di essere consapevole del fatto che apportando questi cambiamenti il tempo che le persone trascorrono su Facebook e alcune misure di impegno sul social potranno diminuire. La stessa regola verrà applicata ai post che generano conversazioni e creano interazioni significative tra le persone: per fare ciò il social network cercherà di prevedere quali sono i post con cui le persone potrebbero voler interagire di più, mostrandoli più in alto nel feed.

Rendere le persone più unite: è questo il nuovo obiettivo di Facebook, e a comunicarlo è come al solito il suo creatore, Mark Zuckerberg, attraverso un lungo post pubblicato sul suo profilo "privato". Che, in fondo, è ciò che consente a Facebook di mettere insieme i suoi straordinari guadagni.

Saranno soprattutto i contenuti a essere più adatti, secondo una ricerca condotta internamente e affiancata da studi effettuati dalle università, "al benessere" degli utenti e questo sarà soltanto il primo di una serie di azioni intraprese per "aiutare ad avere interazioni sociali più significative". Già da qualche anno i post che una Pagina pubblica vengono mostrati a sempre meno utenti. Per fortuna ci sono editori che continuano per la loro strada e non ci cascano a questo trucchetto, mentre altri non hanno le possibilità economiche per fare i comodi di Facebook.

Prima di essere introdotto per tutti gli utenti - cosa che potrebbe richiedere delle settimane - il cambiamento è stato sperimentato in sei paesi, tra cui la Slovacchia, la Serbia e lo Sri Lanka: gli utenti dei paesi che rientrano nel test hanno visto tutti i post non promossi spostati su un feed secondario, cosi' da lasciare spazio sul feed principale ad annunci pubblicitari/post promossi e alle condivisioni degli amici. Tale aggiornamento si tradurrà quindi assegnando maggior priorità ai post di amici e familiari rispetto ai contenuti pubblici, ovvero quelli pubblicati dalle pagine. "Mi aspetto anche, però, che il tempo che voi passate su Facebook abbia un valore maggiore".

Meno notizie da parte di "aziende, marchi e media" e più aggiornamenti sulla vita dei propri amici: il News Feed di Facebook cambia ancora e potrebbe essere un duro colpo per le attività commerciali e le testate.

Correlati:

Commenti


Altre notizie