Berlusconi dà il via libera: Attilio Fontana correrà per la Regione

Lombardia, Berlusconi: «Fontana è il nostro candidato»

Sono felice e lusingato, mando a tutti un abbraccio commosso. E' quanto scrive il governatore della Lombardia, Roberto Maroni, dopo la decisione, annunciata ufficialmente ieri, di non ricandidarsi alla presidenza della Regione. Del resto non è un segreto la stima di Bobo per il leghista di lungo corso, avvocato classe 1952, che ha debuttato in politica come sindaco di Induno Olona per poi approdare in Comune a Varese, che ha governato per dieci anni, fino al 2016, ed è anche stato presidente dell'Anci Lombardia, un ruolo nel quale ha riscosso apprezzamenti anche dai colleghi di sinistra. "Il Jobs Act a gennaio finirà e si esaurirà la sua azione", ha detto. "Sono assolutamente soddisfatto del lavoro fatto in Regione". Ho solo una preoccupazione che possa vincere Di Maio. Questa storia d'amore comunque rimane, perché fa parte di me. Fontana, questo pomeriggio, per la seconda volta, si era presentato ad Arcore per definire gli ultimi dettagli di questa rivoluzione visto il clamoroso dietro front del governatore uscente Roberto Maroni.

Forza Italia lasciò aperta l'ipotesi di schierare un altro nome, quello di Mariastella Gelmini, prendendo il tempo per valutare un possibile impatto sugli elettori delle due differenti scelte. Se dovesse andare cui a palazzo Chigi c'e' il rischio che l'Italia finisca come Spellacchio. "Con Fontana il centrodestra di governo potrà garantire ai cittadini una Lombardia forte e in crescita". Silvio Berlusconi scioglie le riserve parlando a Radio Anch'io "E' persona affidabile che può dare alla Lombardia un buon governo per i prossimi 5 anni - dice-".

Correlati:

Commenti


Altre notizie