Disoccupazione su da novembre

Disoccupazione giovani cala 32,7

Il tasso di occupazione che tiene conto degli effetti demografici è ancora al di sotto del livello massimo del 2008 di 0,5 punti.

Il tasso di occupazione 15-64 anni è salito al 58,4% con un aumento di 0,2 punti percentuali su ottobre e di 0,9 punti su novembre 2016.

In dicembre il tasso di disoccupazione in Svizzera è salito al 3,3% rispetto al 3,1% registrato in novembre. Anche il tasso di inattività cala per entrambi i generi (-0,2 punti per gli uomini, -0,4 punti per le donne). A novembre, secondo le stime preliminari dell'Istat, il tasso di disoccupazione è sceso all'11%, (-0,1 punti percentuali rispetto a ottobre): è il dato più basso dal settembre del 2012 quando la disoccupazione era al 10,9%. Tra i dipendenti l'aumento riguarda sia i lavoratori permanenti (+0,1%, +14 mila) sia, in misura maggiore, quelli a termine (+1,9%, +54 mila).

Sul fronte degli occupati, l'incremento di 65 mila unità si deve esclusivamente ai dipendenti (+68 mila) il cui aumento è marginalmente compensato da un calo degli indipendenti (-3 mila), cioè liberi professionisti, autonomi e imprenditori.

Nel trimestre settembre-novembre, rispetto ai tre mesi precedenti, alla crescita degli occupati si accompagna il calo dei disoccupati (-1,4%, -40 mila) e degli inattivi (-0,3%, -43 mila). Tra i 35 e i 49 anni si sono persi 161.000 occupati. Nell'arco di un anno il tasso di occupazione cresce in tutte le classi di età, con variazioni comprese tra +0,3 punti percentuali per i 35-49enni e +1,5 punti per gli over 50. Molto positivo anche il netto calo degli inattivi (-61 mila), la quota di popolazione in età lavorativa che non cerca né trova un lavoro.

Correlati:

Commenti


Altre notizie