Saldi invernali, primo giorno in Campania

Saldi invernali, primo giorno in Campania

Nessuna corsa all'acquisto del capo scontato, ieri non è stata una giornata di grandi vendite per i negozi aperti (non tutti hanno aderito).

Partono i saldi in Campania e i negozianti sono ottimisti.

Ammette di aver atteso questo momento Roberta, casalinga: "Oggi ho acquistato un cappotto, un bel capo, mi sono fatta il regalo di Natale e ho pure risparmiato". Discorso che però va rivisto se riferito ai centri commerciali, dove venerdì i registratori di cassa hanno battuto un numero di scontrini simile a quello di un qualsiasi giorno feriale. Attente agli sconti le mamme, alcune nel negozio di abbigliamento per bambini Brums sono impegnate a scegliere maglioncini, calzoni, giacche per la prole approfittando degli sconti.

L'inziativa è del Consorzio Casale C'è' che riunisce i commercianti del centro storico cittadino. "Per me resta un valore". A pesare anche la troppa concorrenza tra la merce dei negozi e agli occhi dei clienti.

Questa sera, dalle ore 18:30, tutti in centro a Manduria, dunque, per l'ultimo appuntamento di "Natale a Manduria": "un ultimo pomeriggio di emozioni ricco di shopping, saldi, degustazioni e tanto divertimento!". Per Rudy Collini, vicepresidente del Distretto urbano del commercio e di Ascom (associazione commercianti) bisogna attendere almeno una settimana per fare un primo bilancio: "Non c'è la corsa al saldo con la gente che riempie i negozi perché gli sconti proseguono, non sono limitati a un finesettimana, quindi aspettiamo di vedere che cosa succede nei prossimi giorni". Fin dalle prime ore di ieri mattina, in concomitanza con l'inizio dei saldi, una grande folla si è radunata all'esterno del negozio di scarpe Mantellassi, in via Garibaldi, che nei giorni scorsi aveva annunciato una vendita straordinaria con sconti fino all'80% sulle scarpe da uomo e da donna. E si guarda con attenzione a nuove attività commerciali che possano insediarsi nel nostro territorio.

Correlati:

Commenti


Altre notizie