Bimbo muore al Meyer per complicanze intercorse: l'esposto dei genitori

Muore bambino

Il piccolo, L.F., residente con la famiglia nella frazione di Piano d'Orta, non e' sopravvissuto ad un intervento di chirurgia vertebrale, il secondo subito nel giro di poche settimane. Durante tale operazione, il personale sanitario aveva scoperto una malattia non trascurabile.

A rivolgersi alla procura della Repubblica sono stati i genitori del bambino, morto sabato scorso dopo essere stato ricoverato nel reparto di rianimazione in seguito a un intervento chirurgico all'ospedale pediatrico. I genitori del bimbo hanno presentato un esposto e la procura ha subito aperto un fascicolo, disponendo l'autopsia, che era gia' stata richiesta dall'ospedale.

I medici del Meyer avevano deciso di sottoporre il bimbo a un nuovo intervento chirurgico per effettuare una diagnosi più precisa ed attenuare i dolori provocati da una rara patologia. Necessario dunque un secondo intervento. E' stato disposto anche l'esame post-mortem.

Secondo le prime indiscrezioni, le condizioni del minorenne sarebbero peggiorate per problematiche relative alla pressione cerebrale. L'intervento non era stato portato a conclusione perché era emerso il sospetto sulla presenza di una grave patologia sottostante ed era iniziato l'iter diagnostico...'. Nel corso della scorsa settimana il piccolo è peggiorato ed è stato sottoposto a una nuova operazione neurochirurgica, che non ha superato. Per un accertamento delle esatte cause del decesso il team di Neurochirurgia ha richiesto un riscontro autoptico.

Nella stessa nota il Meyer, esprimendo la propria vicinanza alla famiglia, spiega che il decesso sarebbe avvenuto per "complicanze intercorse".

Correlati:

Commenti


Altre notizie