Ricatti hard ad un prete: sospeso

Il vescovo di Aversa, monsignor Angelo Spinillo, ha sospeso dal suo incarico di parroco della chiesa della Trasfigurazione di Succivo don Crescenzo Abbate, il prete coinvolto nello scandalo di presunti video hard e oggetto di ricatto da parte di due ragazzi per non diffondere le immagini.

In quella circostanza il sacerdote ha ammesso di aver avuto un rapporto orale con l'ucraino e facendo trapelare l'esistenza di un video. Denuncia che ha portato all'arresto di due giovani, Yevheniy Borysyuk di 20 anni e Mario Donadio, 22, entrambi residenti a Succivo. Una posizione chiara quella resa nota dall'Ufficio Comunicazioni Sociali di Aversa. "Si attende con rispetto che le indagini condotte dalle Autorità Giudiziarie facciano chiarezza e accertino l'effettiva consistenza dei fatti e delle responsabilità di quanto accaduto". Per entrambi, fermati sabato scorso, il gip ha convalidato il fermo e disposto gli arresti domiciliari.

Correlati:

Commenti


Altre notizie