Montagnana: salva un cane, giudice lo "premia"

Passa col rosso per salvare un cane il giudice gli

Il suo intervento è risultato decisivo per salvare la vita ad un cane molto sfortunato che ha passato dei momenti terrbili al centro di un trafficato incrocio stradale. Bruno Zampieron di Montagnana, accalappiacani della Triveneta Multiservizi per l'Usl 6, era stato chiamato a recuperare un cagnolino meticcio il 24 aprile. "Per necessità ho avvicinato mio furgone al cane, per soccorrerlo meglio e impedire che fosse investito di nuovo", ricorda Zampieron.

E proprio per riottenerli Zampieron però ha fatto ricorso e ha vinto: il giudice di pace ha ordinato la restituzione dei punti, perché l'uomo ha agito in "stato di necessità", secondo quanto disposto dall'articolo 54 del Codice penale. E poi l'ha stabilizzato sulla barella e portato dal veterinario. Oltre alla sanzione gli erano stati decurtati i punti della patente. Così facendo gli sono stati restituiti i punti della patente. "Nel corso degli ultimi anni, viceversa, ha avuto ingresso sia nella coscienza comune più diffusa, che in diritto, un diverso concetto che tiene conto da una parte del fatto che tutti gli esseri viventi sono capaci di provare dolore, e dall'altra che gli umani provano dolore nel riscontrare le sofferenze altri, comprese le sofferenze degli animali", recita la sentenza.

Correlati:

Commenti


Altre notizie