Mertens presenta Feyenoord-Napoli: "Sono pronto a lasciarci i denti"

Mertens in conferenza stampa

Tutto avrà un prezzo, anche fisico e nervoso, ma val la pena di spendere ciò che c'è ancora in Mertens: "Io sto benissimo, giocare non mi pesa assolutamente ma questo non fa di me un leader, perché qui c'è una squadra che incarna, complessivamente, il ruolo. Sarà dura. Noi giochiamo bene, siamo in un buono stato di forma". Ma stiamo bene, dobbiamo ritrovare il nostro gioco migliore e fare goal. "Leader? Non mi sento leader, siamo 25 giocatori che vogliono giocare e l'importante è il gruppo". "Noi dovremo pensare in primis alla nostra gara, vincerla per poi vedere che succede". "Come ho detto prima la qualificazione al Napoli darebbe un record storico, la possibilità di accedere agli Ottavi per il secondo anno di fila".

L'attaccante del Napoli, Dries Mertens, ha parlato ai microfoni di Premium Sport per anticipare i temi di Feyenoord-Napoli. "E' bello venire qui dove posso parlare la mia lingua, domani allo stadio verrà tutta la famiglia".

Cosa ti aspetti dal Manchester City? Vogliamo solo vincere, anche per riscattarci dal ko di venerdì, quando vinci sempre poi è più difficile perdere, non sei abituato. "Sono felice anche perché mi può fare tanti assist, è importante per il futuro del Napoli".

Mertens a Premium: "Siamo qui per vincere, i compagni non faranno rimpiangere Insigne". Che segnale è per voi il rinnovo di Ghoulam?

Chi meglio di Mertens conosce il calcio olandese? Sono pronto per giocare domani. Noi dopo venerdì vogliamo far bene, siamo stati male ed ora vogliamo vincere la partita, poi dopo vedremo cosa faranno gli altri. Il Feyenoord non ha sbagliato tanto in Champions, è stato anche sfortunato in alcune occasioni. Lorenzo? E' un grande giocatore, mancherà sempre, ma abbiamo tanti pronti a prendere il suo posto. Non dobbiamo pensarci, facciamo il nostro gioco e reagiamo per riprendere la strada della vittoria.

Correlati:

Commenti


Altre notizie