Ceriano - Nel giorno contro la violenza sulle donne lezioni di Krav Maga

'Però no, chiamarlo amore non si può': Prefettura e Questura contro la violenza sulle donne

Fanalino di coda nazionale per qualità della vita, anche in questo delicato settore ha mostrato di avere alcuna sensibilità al problema: l'assenza assoluta di programmazione per favorire la cultura della prevenzione di fenomeni di violenza di genere e di sessismo, la mancanza di iniziative tese alla formazione delle nuove generazioni, ed in generale la mancata adesione al piano strategico nazionale, costituisce una grande opportunità mancata per tutta la cittadinanza casertana.

Uno spettacolo teatrale per sensibilizzare i più giovani all'uguaglianza di genere. In campo anche l'associazione dei Borghi della lettura, che ha proposto un percorso psicologico, letterario e giuridico sul ruolo della donna nella società attuale. Proprio per la settimana di sensibilizzazione al tema, la dottoressa Pesenti di Cortenuova, il 25 novembre ha partecipato il 25 novembre all'evento organizzato a Roma dal presidente Laura Boldrini, alla camera dei deputati. "Gli abusi non sono una questione privata che va chiusa tra le mura di casa". Il sostituto procuratore Davide Ercolani ha illustrato i dati del fenomeno soffermandosi anche sulle tecniche investigative: "Negli ultimi due anni ci sono state 1.258 denunce, più le donne sono istruite ed emancipate e più sono consapevoli, ma il paradosso è che non calano i reati". Proprio su questo tema è attivo tutto, l'anno un tavolo di discussione e confronto.

Oltre al murales che il Comune ha dedicato a Stefania Cancelliere, in questi giorni a Isernia sono state organizzate anche altre iniziative per celebrare la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne.

Correlati:

Commenti


Altre notizie