Banca Carige cede 1,2 miliardi di Npl a Credito Fondiario

Banca Carige

La notizia arriva mentre Carige ha sottoscritto un accordo vincolante tra Banca Carige e Credito Fondiario per la cessione prosoluto di un portafoglio di crediti ipotecari e chirografari in sofferenza con un valore nominale lordo al 30 marzo 2017 pari a circa 1,2 miliardi di euro. Il valore della transazione è pari a 31 milioni anche in questo caso con effetti migliorativi rispetto a quanto previsto nel Piano Industriale.

Genova. Penultimo giorno per sottoscrivere l'aumento capitale di Banca Carige, e l'istituto di credito ha perfezionato alcuni dei passaggi che, teoricamente, avrebbero dovuto essere risolti proprio entro domani.

Carige ha inoltre siglato con Credito Fondiario anche un accordo vincolante per la cessione della piattaforma di gestione dei crediti deteriorati e ha sottoscritto un contratto di servicing pluriennale. L'operazione e' finalizzata al miglioramento delle performance di recupero crediti in virtu della partnership industriale con Credito Fondiario, che garantira' un innalzamento degli standard qualitativi allineandoli alle best practice di mercato.

Il closing dell'operazione, previsto entro il primo semestre 2018, è soggetto all'approvazione delle Autorità regolamentari.

"Con riferimento alla tranche dell'aumento di capitale riservata ai portatori dei titoli subordinati oggetto di Lme - si legge in un comunicato di Banca Carige - si comunica che Assicurazioni Generali S.p.A., Intesa San Paolo Vita S.p.A. e UnipolSai Assicurazioni S.p.A. partecipano a tale tranche per un controvalore complessivo pari a circa Euro 45 milioni secondo i termini e le modalità contenute nella nota informativa". Nella transazione Banca Carige si e avvalsa dell'assistenza di Bain & Co.in qualita di advisor industriale e di Orrick in qualita' di advisor legale.

Le operazioni, visto che specificano meglio quanto riportato nella documentazione relativa all'aumento di capitale che si chiude oggi, comportano la predisposizione di un supplemento al prospetto informativo.

Correlati:

Commenti


Altre notizie