Meteo a lungo termine: nuova irruzione artica all'orizzonte. Neve in arrivo!

Nuovo aggiornamento per la versione 11 di iOs

Il risultato sarà di "temperature sotto media".

Le previsioni del meteo per il ponte dell'immacolata 2017 mostrano una nuova perturbazione in arrivo dalla Norvegia che porterà aria fredda sul nostro paese. Probabile secondo peggioramento sull'Italia entro lunedì 11 dicembre con ulteriori piogge, nevicate in Appennino e neve a quote basse al Nord. Questa perturbazione sabato arriverà nel Meridione e sarà seguita da una nuova massa d'aria artica che darà luogo a un brusco calo termico. Di seguito vediamo cosa aspettarsi da questo lungo ponte e quali sono le tendenze per i prossimi giorni in previsione dell'8 dicembre di festa.

Da Venerdì 8 Dicembre una perturbazione atlantica investirà il Nord e le regioni tirreniche con tanta pioggia e neve sulle Alpi sopra i 700 metri, sugli Appennini sopra i 1000/1200 metri.

Il pericolo maggiore in queste zone saranno le gelate che potrebbero congestionare alcune zone del Nord-est.

Da Venerdì 8 Dicembre una nuova discesa di una saccatura sub-polare raggiungerà il cuore dell'Europa e l'Italia. Francesco Nucera, meteorologo, non ha dubbi: "Dopo una tregua, l'aria fredda punta verso il Mediterraneo portando un peggioramento per il Ponte dell'immacolata".

Sulle regioni del Nord pioggia e neve a partire da quote collinari, attorno ai 600 metri.

Trattandosi di irruzioni artiche le dinamiche dovrebbero ricalcare le orme di quanto avvenuto ultimamente, quindi l'iniziale coinvolgimento del Centro Nord - con più freddo - poi del Sud.

Le temperature di notte potrebbero però essere molto rigide e scendere sotto lo zero. Le temperature massime guadagneranno qualche grado e si porteranno nella media tipica del periodo.

Correlati:

Commenti


Altre notizie