"Pronta a farsi esplodere a Milano": espulsa presunta terrorista 22enne

Milano, ragazza di 22 anni espulsa per terrorismo. La digos:

Una 22enne egiziana residente a Milano è stata espulsa dall'Italia per terrorismo su ordine del ministro dell'Interno Marco Minniti. La giovane da qualche mese aveva intrapreso un percorso di radicalizzazione. Si tratta di Fatma Ashraf Shawky Fahmy, nata il 3 giugno del 1995 a Giza in Egitto.

La donna era in regola con il soggiorno, non lavorava e non aveva precedenti. I poliziotti della Digos di Milano hanno osservato che aveva manifestato in più occasioni, online, l'intenzione di recarsi nei territori del Daesh per fornire il suo contributo alla jihad. Durante il periodo delle attività investigative la donna indossava invece il niqab (velo integrale che copre completamente il viso, lasciando solo una fessura per gli occhi, ed il corpo), completo di guanti neri affinché nessuna parte del corpo rimanga scoperta. In rete si faceva chiamare Umm-Jlaybib. Al di là della famiglia stretta, la donna non aveva però rapporti con altre persone se non con una vicina di casa e anche le utenze telefoniche a lei intestate non facevano emergere altre chiamate se non quelle, rare, con i congiunti.

Sempre nella stessa chat c'erano anche tracce dell'organizzazione e della volonta' di compiere il suo viaggio in Medio Oriente per unirsi al jihad.

Correlati:

Commenti


Altre notizie