Naufragio di Lampedusa, il gip di Roma respinge la richiesta di archiviazione

Naufragio con 26 migranti morti no del Gip di Roma all'archiviazione

Prosegue il procedimento di indagine sulle responsabilità del naufragio di Lampedusa, nel quale l'11 ottobre del 2013 persero la vita circa 300 persone. I pm - dopo numerosi mesi di indagine - avevano ritenuto di chiedere l'archiviazione per le posizioni dei tutti, ma il gip ha respinto l'archiviazione dei 3, accogliendo le altre.

Nell'inchiesta sono coinvolti quattro ufficiali della Marina militare italiana e tre della Guardia costiera, per i quali era stato ipotizzato il reato di omissione di soccorso. Alcuni elementi che avrebbero indotto il Gip a non archiviare l'indagine, sarebbero emersi da un'inchiesta avviata dal settimanale 'L'Espresso'. Assieme al respingimento della richiesta avanzata da i pubblici ministeri della Procura di Roma Francesco Scavo e Santina Lionetti, il Gip ha inoltre chiesto l'avvio delle procedure d'imputazione coatta per Luca Licciardi, comandante della sala operativa della squadra navale della Marina, e Leopoldo Manna, comandante responsabile della sala operativa della Guardia costiera. Circostanza che il comandante ha negato con forza. Per Manna e Licciardi si profila dunque all'orizzonte una richiesta di rinvio a giudizio.

Correlati:

Commenti


Altre notizie