Juventus, Marotta senza segreti: "Con Dani Alves situazione tesa, e su Bonucci…"

Non solo Caldara in estate un altro colpo in difesa tutti i nomi. E Benatia

"La Champions? Ormai è diventata quasi un'ossessione, abbiamo fatto due finali in tre anni ma non abbiamo alzato il trofeo, questo deve servirci da incoraggiamento per riuscire finalmente ad alzare questa coppa". "Su Dybala c'è una pressione molto forte perché, avendoci abituati a prove straordinarie, quando gioca in maniera ordinaria viene criticato - ha spiegato il dirigente bianconero -". Ha solo 24 anni, lasciamolo crescere con tranquillità per diventare un campione. Di problematiche profonde non ne abbiamo, ma dobbiamo guardare avanti sapendo che ogni anno dobbiamo essere competitivi.

"C'è stato un momento di contrasto, perché ho fatto valere il rispetto del professionista nei confronti della Juventus". Recentemente Marotta aveva dichiarato che non vincerlo sarebbe un fallimento sportivo. "Stasera sarà un sfida impegnativa, la Svezia ha caratteristiche importanti -sottolinea Marotta ai microfoni di Sky Sport a margine del premio 'Manager sportivo dell'anno' da lui vinto per la seconda volta consecutiva-". Italia? Mi unisco a tutti gli italiani auspicando di superare questa insidia, per certi versi inaspettata. "La Svezia ha evidenziato delle qualità, dobbiamo essere bravi ad affrontare questa squadra valutando l'aspetto agonistico che è la migliore arma che loro possano avere".

Correlati:

Commenti


Altre notizie