Arriva "YouPol", l'app della polizia contro bullismo e spaccio

YouPol: arriva la App per denunciare bulli e spacciatori

L'app è già disponibile sul Play Store di Google e l'App Store di Apple ma è attualmente operativa solo nelle città di Roma, Milano e Catania. Sarà sufficiente scaricarla ed installarla sul proprio telefono.

L'applicazione, realizzata dalla Polizia di Stato, è stata presentata nell'aula magna dell'istituto statale "Lucio Lombardo Radice" di Roma, davanti a una platea di oltre 300 studenti. Sarà possibile fare segnalazioni con più facilità, "ma ci tengo a precisare - ha chiarito Gabrielli - che l'app non ha lo scopo di creare ragazzi spioni ma cittadini consapevoli e partecipi del sistema sicurezza". "Non si tratta di un'azione di repressione, ma di prevenzione al reato". L'applicativo è scaricabile su tutti gli smartphone e tablet che utilizzano android e Ios, e consente di interagire con la polizia inviando immagini o segnalazioni scritte direttamente alle sale operative delle questure, anche se il segnalante si trova in una provincia diversa. Non è uno strumento repressivo, ma preventivo. Sarà quindi possibile, attraverso una registrazione o in forma anonima, denunciare all'autorità di Polizia fatti di cui si è testimoni diretti o notizie di cui si è venuto a conoscenza in via indiretta (link, pagine web, ricezione messaggi, informazioni orali, etc). Da sottolineare che il programma è stato realizzato totalmente da personale tecnico del settore informatico dell'Ufficio relazioni esterne della Polizia di Stato.

Correlati:

Commenti


Altre notizie