Al via la campagna di vaccinazione antinfluenzale in provincia di Chieti

Asl 2, Influenza, parte da domani la vaccinazione: 75mila dosi acquistate per la provincia di Chieti

TREVISO Prenderà il via lunedì 13 novembre la campagna di vaccinazione nei tre Distretti dell'Ulss 2: 143.300 le dosi di vaccino a disposizione e 650 le persone impegnate nelle operazioni di vaccinazione, che si concluderanno il 31 gennaio.

Oggi, 8 novembre, primo giorno della campagna, sono state effettuale le prime 30 vaccinazioni a medici, infermieri, oss e tecnici dell'Ospedale Bellaria e dell'Istituto delle Scienze Neurologiche di Bologna. E' stata completata la distribuzione delle dosi presso i centri vaccinali della Asl e gli ambulatori dei medici di medicina generale e pediatri di libera scelta che potranno vaccinare i propri assistiti compresi nella categorie a rischio indicate dal Ministero della Salute.

L'influenza rappresenta un serio problema di Sanità Pubblica ed è tra le poche malattie infettive che di fatto ogni uomo sperimenta più volte nel corso della propria esistenza indipendentemente dallo stile di vita, dall'età e dal luogo in cui vive.

La vaccinazione è gratuita per tutti i cittadini che rientrano nelle categorie a rischio. L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) indica quale obiettivo primario della vaccinazione antinfluenzale la prevenzione delle forme gravi e complicate di influenza e la riduzione della mortalità prematura in gruppi ad aumentato rischio di malattia grave.

Quest'anno la composizione del vaccino è la seguente: A/Michigan/45/2015 (H1N1) - nuova variante, A/Hong Kong/4801/2014 (H3N2) - presente anche nel vaccino 2016/2017, B/Brisbane/60/2008 (lineaggio B/Victoria) - presente anche nel vaccino 2016/2017. Coloro che non hanno diritto al farmaco gratuitamente, ma che intendono comunque vaccinarsi per timore della malattia o perché devono intraprendere dei viaggi, possono acquistare tranquillamente il vaccino per l'influenza in farmacia.

La vaccinazione è consigliata per tutti i soggetti a rischio di età pari o superiore ai 65 anni; le persone di tutte le età con particolari patologie che aumentano il rischio di complicanze in caso di contagio; i soggetti che svolgono attività di valenza sociale, medici e personale sanitario di assistenza; donne che all'inizio della stagione epidemica si trovino nel secondo e terzo mese di gravidanza; pazienti ricoverati presso strutture lungodegenti; familiari che sono a contatto con soggetti ad alto rischio.

Cos'è l'influenza? Una malattia provocata da virus che infettano le vie aeree, molto contagiosa che si trasmette facilmente attraverso goccioline di muco e di saliva, anche semplicemente parlando vicino a un'altra persona.

Per questo, una buona igiene delle mani e delle secrezioni respiratorie può giocare un ruolo importante nel limitare la diffusione dell'influenza.

Correlati:

Commenti


Altre notizie