Migranti, sindaco Palermo "Denuncio l'Europa per genocidio"

Immagine notizia

L'Europa? "Responsabile di un vero e proprio genocidio". "Sarà la magistratura a stabilire chi è competente per la materia". Orlando ha poi continuato il suo attacco all'Unione Europea affermando: "L' Europa ogni tanto si sveglia dal suo sonno criminale e scopre quello che sta accadendo, cioè una vera e propria strage degli innocenti".

"La mia - spiega il sindaco Orlando - è un'accusa da giurista: non mi riferisco alla distinzione, che io non accetto, tra migranti economici e richiedenti asilo". Presenterò una denuncia alla procura della Repubblica di Palermo nei confronti degli Stati europei e dell'Unione Europea. "Li costringe a vendersi a mercanti di morte, quando potrebbero viaggiare in business, atterrando a Berlino o a Amsterdam".

"Alla luce di tutto questo - conclude Orlando - assume ancora più rilievo la Carta di Palermo, che è quella Carta che mi consente di rispondere, a chi mi chiede quanti sono i migranti nella nostra città, che non sono né 60 mila, né 70 mila, né 80 mila". Frutto di un sistema europeo criminogeno che alimenta la criminalità organizzata.

"Continua l'intreccio perverso e criminale tra genocidio e business". Adesso sono arrivati gli ucraini, i russi, gli yacht, le barche a vela... I passeggeri hanno pagato ad un'organizzazione turca 6.000 euro per potersi imbarcare. Parola del sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, che ai microfoni di Sky ha rivelato il suo j'accuse nei confronti dell'ente sovranazionale.

Correlati:

Commenti


Altre notizie