Trezzano sul Naviglio: una nube tossica si alza sulla città

Oggi a Trezzano sul Naviglio le scuole resteranno chiuse per via di un grosso incendio in una fabbrica abbandonata

Il capannone in questione si trova in via Cellini, ed era sede un tempo di un'azienda famosa nel settore della distribuzione pasti. "Prima per la nube di fumo grigio che ha reso impossibile la visibilità agli automobilisti in transito sulle vicine tangenziali e vigevanesi, poi per le sostanze rese cenere dal fuoco", riportano le cronache del Giorno. Sul posto si è precipitata la squadra del nucleo batteriologico chimico radiologico (Nbrc) dei pompieri, che ha rilevato la presenza di amianto nella struttura bruciata. Gli esperti dell'Arpa sono al lavoro per analizzare la concentrazione di fibre di amianto che si sono sprigionate nell'aria e se ci siano di conseguenza, rischi di contaminazione.

Il sindaco di Trezzano sul Naviglio, Fabio Bottero, ha disposto nella tarda serata di ieri la chiusura delle scuole e comunicato ai residenti di tenere le chiuse porte e finestre di case e attività commerciali per le giornate di oggi e domani e la sospensione della raccolta e consumo dei prodotti ortofrutticoli coltivati.

Il problema più rilevante non sono stati i danni strutturali che l'incendio ha apportato, ma la pericolosità della nube tossica scaturita dall'incendio.

I vigili del fuoco sono intervenuti sul posto con cinque mezzi.

Correlati:

Commenti


Altre notizie