Golf, Open d'Italia: Molinari, il primo giro è uno spettacolo

Open d'Italia: Francesco Molinari in testa dopo il primo giro

Con un birdie alla buca n.5, Francesco Molinari ha conquistato la provvisoria testa della classifica nella giornata iniziale degli Open d'Italia di golf. Sono già molti i motivi di interesse che ruotano attorno ai quattro giorni di golf ma la tappa di Monza si carica quest'anno di un significato ulteriore per la Fig, la Federazione italiana golf, perché questo Open sarà anche il cuore del "Progetto Ryder Cup 2022", il cammino del golf italiano verso l'organizzazzione della sfida fra Europa e Stati Uniti in programma fra cinque anni a Roma. Si è fermato a 7 colpi sotto il par, come il thailandese Kiradech Aphbarnrat, lo svedese Alexander Bjork, il gallese Jamie Donaldson e gli inglesi Eddie Pepperell e Matt Wallace. Nel primo giro, Molinari ha piazzato un birdie in 9 delle 18 buche, chiuse con un colpo in meno del par, perdendo l'occasione di andare in testa per due bogey alle buche 3 e 8, chiuse con un colpo in più.

Un modo per riallacciare subito il filo con il trionfo dell'anno scorso, per scaldare il pubblico e per avvertire la concorrenza, a partire dall'armata spagnola guidata da Sergio Garcia che nel terzetto di leader della Road to Dubai (è partito mentre Molinari concludeva il suo round), è apparso più brillante del connazionale Jon Rahm e dell'inglese Tommy Fleetwood. Renato è un grande giocatore, è giovane, ha un bello spirito. Non so come andrà a finire l'Open ma ha cominciato bene e Molinari ancora meglio: "sarà un bel torneo". "Emozioni? Tutto il giro è stato emozionante, soprattutto nella buca 18 è stato bello vedere così tanto pubblico che mi seguiva". "Faccio il paravento. - risponde -, vorrei vincere un major nella stagione della Ryder in Italia".

Correlati:

Commenti


Altre notizie