Ius soli, de Magistris in sciopero della fame: "E' un diritto costituzionale"

Sciopero della fame per lo Ius soli 7 adesioni nel Pd. Per le opposizioni scelta ridicola

Luigi de Magistris in sciopero della fame. Lo ius soli è un diritto costituzionale ed è quindi necessario che il parlamento italiano lo sancisca attraverso una legge dello Stato. "Come esponente leghista continuerò ad oppormi strenuamente a una legge dannosa e ideologica come lo Ius Soli".

"Il digiuno a staffetta a cui hanno aderito sette nostri consiglieri e a cui si è aggiunto nelle scorse ore anche Stefano Ukmar, serve a puntare l'attenzione su una norma di civiltà affinché anche il Senato, dopo la Camera, faccia il proprio dovere".

In questo particolare momento storico se c'è una protesta da innalzare non deve essere per le condizioni degli immigrati ma per le condizioni degli italiani, che sono sempre più in difficoltà e che in molte zone hanno visto sacrificato il loro equilibrio sociale alla mercé di finti profughi e veri clandestini. "Culture e diritti rafforzano la vita".

Lascia qui il tuo commento!

Correlati:

Commenti


Altre notizie